Articoli

La disciplina del Baguazhang

“Nulla può contenere colui che contiene tutto”

Il Ba Gua Zhang é una disciplina interna cinese, le sue origini relativamente recenti la rendono ancora un’ arte marziale attuale e pertinente ai bisogni delle persone. Fondato sui principi di uno dei libri più antichi della storia dell’umanità, ovvero il libro dei mutamenti, il Ba Gua Zhang riprende e applica questi principi in un concatenarsi di colpi e nel continuo spostamento.
[continua a leggere l’articolo]

La difesa personale di Sifu Michele Rubino

Negli ultimi anni, la sensazione di insicurezza, relativa alle persone a ai beni posseduti, si è ingigantita. La volontà di provvedere, anche con mezzi propri, alla tutela dell’incolumità e dei proprio averi ha indotto molti alla pratica di sistemi di autodifesa. Sul mercato sono, attualmente, presenti metodi di combattimento di derivazione militare, che seducono per la loro presunta facilità d’apprendimento e di’impiego,. L’utenza che vi ricorre non tiene conto del fatto che tali sistemi, proprio per la loro origine, sono riservati alle Forze Armate dei Paesi esteri.[continua a leggere l’articolo]

Il Maestro Gabriele Galise

Avevo 16 anni, e qualcosa mi spingeva alla ricerca d’un metodo di combattimento. Desideravo un sistema realistico, affidabile, in situazioni di concreto pericolo, ma, nel contempo, idoneo a qualunque tipo di persona,indipendentemente dalla sua età e dalle sue doti fisiche. Nel gennaio del 2001 trovai questo metodo, il Taekwondo, ed incontrai il mio Maestro, Savino Sellitri, VI° dan. Praticai con fervore sotto la sua guida, presso l’A.S.D. Taekwondo Melzo, e, il 12 Maggio 2008, sostenni con successo l’esame di cintura nera I° dan.[continua a leggere l’articolo]

L’incontro fra i due maestri Michele Rubino e Gabriele Galise

Nel 2012 riconobbi una profonda affinità d’intenti tra me ed il gruppo di praticanti diretti del Maestro Michele Rubino. Quest’ultimo era un esperto di Ba Gua Zhang, un sistema di combattimento cinese classificato tra le scuole cosiddette “interne”. IL Maestro Rubino aveva iniziato la pratica delle arti marziali nel 1975, e s’era formato sotto la guida di tre insegnanti:Chang Dsu Yao, Siow LeeKiow e, soprattutto, Xu Zaixing. Ad Hong Kong, era stato ammesso in una scuola tradizionale, di solito riservata ai cinesi; nel 1995, si era diplomato istruttore presso l’International Wushu di Beijing(Cina), dopo aver collezionato analoghe qualifiche in Italia, presso la Federazione Italiana Kung Fu e L’International Academy of Chinese Martial Art. Io e il Maestro Rubino cominciammo presto a collaborare. [continua a leggere l’articolo]

Arte Marziale e Imitatori

Oggigiorno l’enorme popolarità del Taekwon-do ha creato diversi imitatori, e benché talvolta imitare sia la forma più sincera di ammirazione, nel caso del Taekwon-do questo non è effettivamente vero. Imitare senza disciplinare allo stesso modo dell’originale è pericoloso. E’ come permettere ad un bambino di giocare con una pistola giocattolo, e successivamente dargli una vera pistola, ed aspettarsi che il bambino capisca la differenza, senza avvertirlo degli effetti di una vera pistola. [continua a leggere l’articolo]

Dal Taekwondo sportivo al Taekwondo marziale

Dopo quasi vent’anni di pallacanestro all’alba dei 32 anni decisi di iscrivermi ad una associazione sportiva di taekwondo. Come tanti sono sempre stato affascinato dalle arti marziali, sia attraverso il cinema con i vari Bruce Lee, Van Damme, Seagal, Jet Li, sia assistendo in tv a tornei di UFC, MMA, Thai Boxe o guardando su youtube gli incontri del mitico Ramon Dekkers. [continua a leggere l’articolo]

Generale CHOI HONG HI

Spero sinceramente che attraverso il taekwondo ogni uomo possa acquisire la forza sufficiente per essere il guardiano della giustizia opponendosi ai conflitti sociali e coltivando lo spirito umano a livello più alto possibile. E’ con questo spirito che mi sono dedicato all’arte del taekwondo per tutti i popoli del mondo. [continua a leggere l’articolo]

Shiatzu

Gli “ esercizi generali” del Do-In risalgono ad epoca antichissima e sono stati introdotti in Occidente da Michio Kushie dai suoi collaboratori negli anni 70.
Eliminano le rigidità muscolari, influenzano direttamente o indirettamente il funzionamento degli organi interni attraverso la stimolazione delle loro aree riflesse e sfruttano l’energia vibratoria che circonda il nostro corpo e lo attraversa.
Vanno seguiti senza soluzione di continuità, vestiti comodi e stando in una posizione naturale. L’ideale è farli al mattino perchè attivano l’energia, sono molto tonificanti, quindi danno anche apprezzabili risultati estetici. [continua a leggere l’articolo]