Tui Na

Tui Na

Tui Na

TuiNa

Il TuiNa (“Spingere e afferrare”) è una branca della medicina tradizionale cinese. Consta di trattamenti volti a riequilibrare l’energia delle persone affette da disturbi fisici, emozionali o psichici. Tali disturbi vengono inquadrati grazie a precise metodiche in uso nella medicina tradizionale cinese (ispezione, olfattazione, auscultazione, palpazione, interrogazione). Lo scopo è individuare l’agente patogeno che li ha prodotti, e che può essere esterno (Ambientale), interno (Emozionale) o neutro (dipende dallo stile di vita). Si valuta, quindi, se il disturbo è superficiale o profondo, connesso a calore o freddo, a sovrabbondanza o esiguità dell’energia soggettiva. Il fine consiste nel categorizzare i sintomi come Yin (negativo) o Yang (positivo).
Se il disturbo ha carattere yin, il trattamento d’elezione è di tipo yang. Viceversa, se il malessere ha naturayang, l’intervento sarà prevalentemente yin.
I trattamenti ricorrono ad oltre trentasei metodiche diverse che prevedono l’impiego delle mani, degli avambracci e dei gomiti: digitopressioni, sfioramenti, spinte, prensioni, trazioni, rotolamenti, impastamenti e pressioni, oltre a caratteristiche mobilizzazioni articolari. Le manovre sono mirate a punti precisi localizzati sul corpo del ricevente (gli xue in uso anche nell’agopuntura) oppure seguono il decorso delle vie di flusso dell’energia (i jingmai, impropriamente detti “meridiani”) chi si sottopone ad una seduta di TuiNa si accomoda sopra un lettino e deve scoprire il suo corpo solo se ciò è strettamente necessario.
Michele Rubino ha appreso questa disciplina presso l’Istituto Orientale di Medicina Energetica (IOME), che gli ha conferito la qualifica di operano professionale TuiNa nel 2004.
Svolge, inoltre, attività didattica, sua presso lo IOME sia presso l’ASD Jian Long Ba Gua Zhang, da lui fondata.
È membro della Federazione Discipline Bio Naturali, accreditata presso la Regione Lombardia.